FRP. Consulenza, Formazione, Innovazione

Progetto di gestione associata in trentino

Gestione associata dei servizi Entrate, Commercio ed Edilizia privata

Agenzia EntrateIl progetto di gestione associata può essere applicato a tutti i servizi dei comuni.

Nel progetto che abbiamo svolto, ci siamo concentrati su tre servizi in particolare: il servizio Entrate, il servizio di assistenza alle aziende commerciali, il servizio di Edilizia privata.

Il progetto aveva il compito di definire in modo dettagliato lo sviluppo di un progetto di gestione associata tra i Comuni attraverso la Comunità.

Il progetto doveva esaminare i servizi relativi alle Entrate, al Commercio ed all’Edilizia privata (assieme all’urbanistica).

Questa scelta costituiva una opportunità ma anche una sfida per le implicazioni tecniche che venivano affrontate.

La gestione centralizzata pone infatti un problema di coordinamento delle persone nel corso del lavoro quotidiano e nella relazione tra sede di coordinamento e sede in cui viene prestato il servizio.

Inoltre, il progetto di gestione centralizzata pone il problema dello svuotamento degli organici per le attività che rimangono in carico al Comune.

Il progetto è stato diviso in due parti:

-       Riorganizzazione dei servizi entrate ed imprese

-       Riorganizzazione del servizio di edilizia privata

Nel primo progetto si propone di costruire una unica struttura di riferimento per la gestione dei servizi Entrate e Commercio ed Attività Produttive per la Comunità del Primiero.

La struttura che si viene a creare è la prima fase di un progetto più ampio che ha l’obiettivo di coordinare in modo associato e centralizzato, tutti i servizi al cittadino che fanno riferimento ai comuni.

Nel secondo progetto si propone di costruire una unica struttura di riferimento per la gestione dei servizi tecnici di edilizia privata per la comunità del Primiero

Descrizione delle attività svolte

Una volta individuati i servizi da integrare si è provveduto ad analizzarne in modo dettagliato i processi, le risorse umane impiegate, le attività svolte, gli strumenti e le attrezzature utilizzate, i sistemi informatici necessari per il progetto di integrazione.

Si è poi provveduto a rivedere il servizio in un’ottica di gestione associata ridefinendo la sede, gli orari di sportello, i principali processi le persone da utilizzare, pianificando anche  i passi principali di questa integrazione.

Il lavoro si è concluso con la definizione delle regole di condivisione dei costi e la stesura della convenzione

Di seguito sono elencate le attività svolte nell’ambito del progetto:

FASE DI ANALISI

 1)     Analisi dei processi e dei servizi erogati dagli Uffici coinvolti

 2)     Analisi dei dati relativi al servizio ed all’utenza

 3)     Analisi dei costi del personale, del numero di persone impiegate e dei relativi carichi di lavoro

 4)     Analisi delle infrastrutture utilizzate e del fabbisogno corrente di gestione (conto economico dei servizi)

 5)     Analisi dei problemi specifici incontrati nel servizio

FASE DI RIORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI

 6)     Ridefinizione della struttura organizzativa e del personale da collocare nei nuovi servizi condivisi

 7)     Ridefinizione delle sedi e degli sportelli di presenza sul territorio

 8)     Pianificazione delle attività di avviamento e dei criteri di gestione

 9)     Stesura delle convenzioni di gestione associata

 10)  Definizione della struttura dei costi e delle logiche di ripartizione tra i Comuni

11)  Analisi del vantaggio economico

Descrizione dei risultati ottenuti

Il lavoro ha portato significativi risultati in termini di riduzione di costi ma soprattutto ha permesso di ridefinire i servizi in un quadro di miglior servizio offerto ai cittadini e una migliore distribuzione sul territorio delle risorse.

 Per quanto riguarda la razionalizzazione del servizio Entrate e Commercio sono stati individuati risparmi a regime pari a circa il 30% dei costi attuali

Per quanto riguarda la razionalizzazione del servizio Edilizia privata, è stato valutato un modesto risparmio sui costi (circa il 10%) ma grandi possibilità di un recupero di efficienza.

Infatti con l’integrazione del servizio edilizia privata e del servizio Urbanistica di Comunità è possibile gestire internamente il processo di sviluppo del piano territoriale di comunità e dei piani regolatori comunali, con un risparmio di circa 1.000.000 di euro nei prossmi 5 anni.

 Sono state inoltre individuate soluzioni in grado di aumentare la copertura del servizio al cittadino con l’introduzione di servizi fruibili direttamente on line sui siti della Comunità e con una notevole semplificazione dei regolamenti e delle procedure. 

Argomenti correlati:

Gestione associata nei comuni, unioni dei comuni, gestione associata servizio entrate, gestione associata edilizia privata, riorganizzazione dei comuni, riorganizzazione unioni dei comuni

NOTA. Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Su questo sito web utilizziamo i cookie, per consentirti di utilizzare al meglio i servizi del nostro sito. Se continui a navigare nel sito, significa che acconsenti all’utilizzo dei cookie Per saperne di piu'

Approvo

Vendi24 700x150